L'ipovitaminosi C

Dal sito Guinea Lynx - Vitamin C Deficiency (scurvy)- Hypovitaminosis C

Deficienza di vitamina C (scorbuto) - Ipovitaminosi C

Poiché le cavie non producono da sole la vitamina C, questa deve essere aggiunta al cibo.

In genere una cavia ha bisogno tra i 5 e i 10 mg/kg di acido ascorbico per mantenersi in buona salute (la quantità varia da cavia a cavia, per esempio i giovani hanno richieste più elevate). Una cavia gravida o una sofferente di deficienza ne richiede come minimo 30 mg/kg (Harkness e Wagner). Altri indicano tra i 10 e i 30 mg/kg come mantenimento e fino a 50 mg/kg per il trattamento della carenza. (Ferrets, Rabbits and Rodents - Clinical Medicine and Surgery). Pochi anni fa uno dei veterinari di Vicki (del JPGPR) raccomandava 30-50 mg di vitamina C al giorno per una cavia adulta, in dipendenza dalla dimensione, dalla dieta, dalle condizioni e dallo stress. Dosi eccessivamente alte di acido ascorbico possono però avere conseguenze negative, ad esempio ritardi nella crescita, e possono portare alla predisposizione allo scorbuto una volta che la quantità di vitamina viene drasticamente ridotta, anche a dosi considerate adeguate per una cavia normale.

"L'età, il sesso, la quantità di vitamina immagazzinata, la dieta, la gravidanza, l'allattamento, eventuali malattie concomitanti, le condizioni ambientali sono tutti fattori che condizionano il tempo necessario allo sviluppo della deficienza e la gravità dei sintomi della carenza di acido ascorbico." (Harkness and Wagner)

L'acido ascorbico è essenziale per mantenere un buono stato di salute e per la crescita. Il corretto funzionamento di alcuni sistemi biologici di ossidazione e riduzione dipende da esso. In sua assenza si sviluppano anormalità alle ossa e ai vasi sanguigni, e si verificano ingrossamenti delle ghiandole adrenali, emorragie delle articolazioni, dei muscoli costali e degli intestini. Gli animali giovani sono più predisposti a deformità ossee rispetto ai soggetti più anziani. Il recupero da una condizione di deficienza richiede di solito una settimana di trattamento.

Altri sintomi di carenza:

"I segni della carenza di vitamina C possono venire mascherati da disturbi secondari batterici o metabolici". Alcuni casi marginali possono essere difficili da diagnosticare, perché magari mostrano solo debolezza e perdita di appetito. E' saggio fornire vitamina C extra a una cavia malata. Tenete presente che alcuni di questi sintomi, come scolo da occhi e naso, possono essere indice di altre serie condizioni (un'infezione respiratoria ad esempio) quindi non bisognerebbe pensare che sia "solo" una carenza di acido ascorbico ma fornire un'appropriata assistenza veterinaria tenendo presente che potrebbe trattarsi anche di una grave malattia.

La vitamina C si trova nei vegetali, nell'erba fresca, nella frutta e nel pellet per cavie. Il contenuto di acido ascorbico è influenzato da temperatura, umidità, esposizione alla luce e modalità di conservazione. In sei settimane può svanire almeno la metà della vitamina C fornita dal pellet (Harkness and Wagner).
I pellet addizionati di vitamina C dovrebbero perciò venire conservati ad una temperatura inferiore ai 22 gradi, in un posto asciutto, al riparo dalla luce e utilizzati entro 90 giorni dalla data di produzione. Alcuni pellet, come il Forti-Diet della Kaytee, contengono vitamina C stabilizzata che rimane attiva per molto più tempo se conservata correttamente.

Si può somministrare vitamina C addizionale tramite un supplemento. Le persone che aggiungono l'acido ascorbico all'acqua da bere utilizzano un metodo di dosaggio casuale poichè alcune cavie quasi non bevono, mentre altre bevono molto. Inoltre quando si aggiunge all'acqua a contatto con l'aria, metà del suo potere si dissolverà in meno di un giorno. Il caldo, il contenuto di metalli e minerali (acqua dura) e gli additivi chimici, tra i quali il più notevole è il cloro, influenzano l'intervallo di tempo entro il quale la vitamina C resta attiva, inoltre se l'aroma dell'acqua viene influenzato negativamente, la cavia potrebbe bere meno. Un consumo di acqua adeguato è vitale per la buona salute.

Il pellet fresco formulato per le cavie e frutta, verdura ed erbe fresche restano la migliore sorgente di vitamina C. Poiché la vitamina C contenuta nel cibo si degrada costantemente, è meglio eccedere in zelo e fornire abbondanti quantità di vegetali ed erbaggi ricchi di acido ascorbico. I supplementi vitaminici, se usati, dovrebbero fornire solo un piccolo apporto di vitamina, per evitare problemi legati a dosaggi elevati, e dovrebbero contenere solo acido ascorbico. "I complessi multivitaminici non dovrebbero essere utilizzati a causa del potenziale effetto tossico del sovradosaggio delle altre vitamine (oltre alla C)" (Harkness e Wagner)

[...]

Copyright 2000-2002 Guinea Lynx, All Rights Reserved
Reprinted with permission, translated by Jeanne Vinay
www.guinealynx.info